Mercato Digitale

Mercato Digitale

Un mondo più tecnologico, digitale e connesso

Il miglioramento dei processi produttivi aziendali, lo snellimento burocratico e la valorizzazione delle risorse di talento costituiscono, infatti, importanti opportunità di sviluppo sia per le singole imprese che per l’economia italiana.

Sono proprio i segmenti più all’avanguardia a far registrare una crescita più elevata: dal cloud (+23%) all’Internet of Things (+14,3%).

Rilevanti si sono mostrati i progressi nei seguenti settori: dispositivi mobili (+13,1%), servizi legati alla sicurezza (+11,1%) e nel segmento relativo ai contenuti e all’advertising (+7,2%).

Molto positivo è, infine, il risultato delle startup innovative il cui numero continua a crescere esponenzialmente con un aumento del 12% negli ultimi sei mesi del 2016, del 31% rispetto al 2015 e del 112% rispetto al 2014.

Tra le 6.745 startup attualmente in attività, il 41% opera in ambito IT e software, mentre, il 27% è attivo nel campo dei servizi di ricerca e sviluppo e delle attività professionali e tecniche.

 

Questi dati dimostrano come il trend dell’innovazione non riguardi solamente i reparti IT; al contrario, l’obiettivo dei segmenti più innovativi è quello di coinvolgere ogni settore dell’impresa in direzione di un mondo più tecnologico, digitale e connesso. I Big Data e l’Internet of Things possono, infatti, costituire un ponte per la realizzazione di prodotti sempre più innovativi e un’occasione per un’ulteriore crescita del mercato digitale, anche alla luce delle possibilità offerte dall’Industria 4.0.

L’E-Commerce nel mondo

I siti internet al mondo sono ad oggi 1,33 miliardi.
La crescita esponenziale di internet prosegue e si stima che il traffico generato nel 2018 sarà maggiore di tutti gli anni precedenti dalla sua nascita.
Il numero di coloro che accede a Internet nel mondo ha superato i 4 miliardi di persone, con un aumento del 10% rispetto al 2016.
La penetrazione è in continuo aumento e nel 2017 è passata dal 46% al 53%.
Lo scorso anno 1,79 miliardi di persone nel mondo  hanno effettuato un acquisto online. Per il 2018 è prevista  una  crescita  dell’8%.
Questo  numero  rappresenta  il  60,2%  degli  utilizzatori  di  Internet  e  il  26,8%  della  popolazione  mondiale.  Per il 2021 si stima che 2,21 miliardi di persone  acquisteranno online.
Nel  mondo  il  valore  del  mercato  e-commerce  al  dettaglio  del  2017  è  stimato in 2.290 miliardi di dollari, il 23,2% in più dell’anno precedente e pari al 10% del totale del valore delle vendite retail (+1,3% rispetto all’anno precedente).
Si ipotizza che lo share sul totale delle vendite al dettaglio aumenterà fino al 2021, raggiungendo la quota del 16%, per un valore pari a 4.479 miliardi di dollari.

L’E-Commerce in Italia

In Italia la diffusione di internet ha raggiunto l’89,9% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni, con 43 milioni di italiani che dichiarano di poter accedere alla rete da location fisse o da mobile. Questo dato è in crescita del 3,5% rispetto allo scorso anno.  L’accesso  a  internet  da  smartphone ,che  supera quello dal  desktop, è sempre più diffuso.  Circa  37,5  milioni  di  individui,  ovvero  il  78,4% degli utenti,  utilizzano  il  proprio  cellulare  per  navigare  in  rete  (+11,5%),  mentre  sono  35,4  milioni  (pari  al  73,8% degli users)  coloro  che  affermano  di  utilizzare  un  computer  fisso.  L’accesso  a  Internet  tramite  smartphone  è  in  crescita  dell’11,5%  rispetto  al  2016.
In  termini di device, la crescita maggiore (+12%) è ancora registrata dai tablet che vengono utilizzati da 15.4 milioni italiani, ovvero dal 32,3% degli utenti.
Il mercato e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 35,1 miliardi di euro nel 2017, crescendo complessivamente dell’11% rispetto al 2016.
Il fatturato e-commerce odierno registra risultati positivi in tutti settori e la crescita complessiva è in linea con quella dell’anno precedente.

Il fatturato e-commerce odierno registra risultati positivi in tutti settori e la crescita complessiva è in linea con quella dell’anno precedente.

Questi dati dimostrano come il trend dell’innovazione non riguardi solamente i reparti IT; al contrario, l’ obiettivo dei segmenti più innovativi è quello di coinvolgere ogni settore dell’impresa in direzione di un mondo più tecnologico, digitale e connesso.

I Big Data e l’Internet of Things possono, infatti, costituire un ponte per la realizzazione di prodotti sempre più innovativi e un’occasione per un’ulteriore crescita del mercato digitale, anche alla luce delle possibilità offerte dall’Industria 4.0.

I Vantaggi di Investire con BML

Sviluppo immagine aziendale

Il programma principale consiste nella creazione di un’identità online unica, riconoscibile e professionale dell’azienda, affinché sia pronta ad introdursi nel mercato di riferimento ed essere migliore della concorrenza.

Generazione visite

Rivolto alle aziende che hanno già una propria identità online ma non riescono a generare traffico al proprio sito internet, il programma è composto da una serie di servizi mirati alla generazione di migliaia di visitatori nel proprio e-commerce.

Acquisizione Clienti

Conferisce all’azienda i giusti risultati ai propri sforzi pubblicitari, permettendo di convertire i visitatori in clienti attraverso una serie di servizi mirati alla promozione dei propri prodotti e servizi, stimolando correttamente l’interesse all’acquisto.

Fidelizzazione Clienti

Permette all’azienda di salvaguardare il rapporto con la propria clientela facendo in modo che la stessa veicoli un passaparola proficuo e virale (offrendo feedback positivi al cliente e ai servizi) e stimolando efficacemente l’interesse all’acquisto.

MISSION

BML farma nasce nel 2011 dalla collaborazione tra un team di specialisti nel settore farmaceutico/finanziario e una web agency, la Gape Solutions: il team (costituito da farmacisticonsulenti finanziari e chief executive officer) è specializzato nella vendita online di prodotti farmaceutici, nei finanziamenti e nell’ottimizzazione delle risorse del magazzino; la Gape Solutions si occupa, invece, di pianificazioni  aziendali personalizzate, di campagne pubblicitarie (web marketing), della creazione di e-commerce e di ottimizzazione e posizionamento nei principali motori di ricerca come Google e Bing.